Lo studio raccoglie la giurisprudenza inedita nei settori di competenza dello stesso. In ambito civilistico, lo studio è infatti  particolarmente specializzato in materia assicurativa, sia per l’assistenza e la consulenza nella contrattualistica (polizze di responsabilità civile, multirischi, incendio, furto, infortuni, contratti fideiussori etc.) che nella gestione dei sinistri e delle relative vertenze. Lo studio è inoltre attivo in materia di responsabilità civile in generale e in particolare in materia di responsabilità professionale medica.

Fra le materie dello studio figurano il diritto del lavoro, il diritto delle locazioni, il diritto assicurativo, il diritto industriale e della proprietà intellettuale

La Giurisprudenza che raccogliamo è quella più specifica e di rilievo trattandosi di fattispecie dallo studio trattate e che qui riportiamo.

200503.29
0

CLAUSOLE DI POLIZZA: L’assicurazione personale di responsabilità civile professionale del medico opera a secondo rischio in presenza di analoga polizza di responsabilità civile stipulata dall’Azienda sanitaria per il personale medico dipendente.

Omissis”…Risulta dagli atti che l’art. 4.7 delle condizioni generali di assicurazione della polizza stipulata con la xxx stabilisce che “qualora esista polizza di responsabilità stipulata dall’Azienda sanitaria che assicura il personale medico, la presente polizza si intende prestata a “secondo rischio” e cioè in eccedenza ai massimali garantiti da detta altra polizza, e fino alla…

200503.14
0

Improcedibilità della chiamata in causa per mancata costituzione del convenuto nel termine di 20gg. antecedenti l’udienza di prima comparizione. Artt. 166, 167 e 269 c.p.c.

Omissis”…La domanda di garanzia formulata dal convenuto è inammissibile per intervenuta decadenza. Il convenuto, infatti, si è costituito il 5.11.2004, e quindi senza rispettare il termine di 20gg. prima dell’udienza fissata nell’atto di citazione, ex. art. 166 c.p.c. Nulla rileva che l’udienza fissata nell’atto di citazione sia stata differita ex. art. 82 disp. att. c.p.c….

200503.07
0

Atti idonei ad interrompere la prescrizione: requisiti.

Omissis”…Le cause di interruzione della prescrizione del diritto sono individuate, esclusivamente e tassativamente, dall’art. 2943 c.c. (notificazione dell’atto con il quale si inizia un giudizio o che valga a costituire in mora il debitore) e dall’art 2944 c.c. (ricognizione di debito). In ordine all’efficacia interruttiva di atti portati a conoscenza del debitore, possono essere estrapolati…

200305.28
0

Beneficiari dell’indennizzo in presenza di due contratti di assicurazione relativi al medesimo rischio (incendio) e sullo stesso bene immobile. Inapplicabilità dell’art. 1910 c.c.

Omissis“….La presente controversia trae origine dalla coesistenza di due diversi contratti di assicurazione relativi al medesimo rischio (incendio) in un medesimo luogo. Essendosi verificato l’evento dannoso ed essendo stati quantificati concordemente i danni ad esso conseguenti, ciascun contraente rivendica il proprio diritto all’indennizzo residuo (una parte del danno è stata infatti già liquidata dalla xxx…