Lo studio raccoglie la giurisprudenza inedita nei settori di competenza dello stesso. In ambito civilistico, lo studio è infatti  particolarmente specializzato in materia assicurativa, sia per l’assistenza e la consulenza nella contrattualistica (polizze di responsabilità civile, multirischi, incendio, furto, infortuni, contratti fideiussori etc.) che nella gestione dei sinistri e delle relative vertenze. Lo studio è inoltre attivo in materia di responsabilità civile in generale e in particolare in materia di responsabilità professionale medica.

Fra le materie dello studio figurano il diritto del lavoro, il diritto delle locazioni, il diritto assicurativo, il diritto industriale e della proprietà intellettuale

La Giurisprudenza che raccogliamo è quella più specifica e di rilievo trattandosi di fattispecie dallo studio trattate e che qui riportiamo.

201101.11
0

Associazione non riconosciuta. Obbligazioni assunte dal rappresentante ex art. 38 c.c.

Omissis…“La responsabilità prevista dall’articolo 38 del codice civile sorge a carico delle persone fisiche che hanno svolto attività negoziale manifestando ai terzi la volontà dell’ente collettivo. Questa responsabilità solidale, come ripetutamente affermato dalla Corte suprema (27/12/ 1991, N. 13946; 6/8/2002, N. 11759; 7/12/2004, N. 11759), non concerne un debito proprio dell’associato ma ha carattere accessorio…

201012.30
0

Sul rapporto di lavoro: il verbale di conciliazione e i suoi effetti preclusivi.

Omissis…“Il ricorso è inammissibile e deve essere respinto. La richiesta avanzata dalla difesa ricorrente riposa sul presupposto del previo riconoscimento di intercorso rapporto di lavoro subordinato fra le parti nei modi e termini indicati in ricorso da cui deriverebbe l’obbligo contributivo in capo alla società convenuta. Le parti hanno stipulato innanzi all’Ulpmo in data 11.2.2003…

201012.03
0

Immobile pignorato ed esecuzione in corso. Esclusa la responsabilità del notaio

Omissis…”B) Da altra prospettiva e nel merito è opportuno ribadire- in ordine alle condizioni di risarcibilità del danno- che: Il nostro sistema di responsabilità civile e contrattuale è permeato dal principio della risarcibilità del (solo) danno effettivo che sia stato conseguenza diretta ed immediata dell’altrui comportamento illecito ovvero inadempiente. Ciò vuol dire che – mirando…

201011.23
0

Immobile privo di certificato di agibilità. Insussistenza della responsabilità professionale del notaio.

Omissis“…Deve essere rigettata a tal punto anche la domanda di risarcimento proposta nei confronti del Notaio rogante. Va osservato, in primo luogo, che, non essendo configurabile – come detto – la sanzione della nullità  del contratto in caso di vendita di un immobile privo del certificato di agibilità, il Notaio non può rifiutare di ricevere…

201011.03
0

Danno da trasfusione. La responsabilità del Ministero della Salute, la prescrizione, il risarcimento.

Omissis“…Il Ministero è stato evocato in lite per essere venuto meno ai doveri di vigilanza nella preparazione, distribuzione ed utilizzazione dei prodotti derivati dal sangue umano da destinare a consumo umano nonché ai doveri di diligenza da rispettarsi nella verifica della sua sicurezza. Poiché la domanda di parte attrice si basa sulla responsabilità del Ministero…

201007.12
0

Responsabilità presunta ex art. 2051 c.c. – Prova da parte del danneggiato.

Omissis…” L’appello, ad avviso della Corte, è infondato. L’attrice, secondo l’assunto, sarebbe caduta mentre percorreva il vialetto condominiale esterno che porta al cancello di ingresso dello stabile a causa della presenza di una lastra del pavimento sollevata, resa invisibile e scivolosa per l’accumulo di un deposito di terriccio e foglie bagnate. Il Tribunale ha escluso…

201002.19
0

Caduta – Cosa in custodia – Insidia – Nesso causale

Omissis…”La azione proposta dall’attore è diretta al risarcimento dei danni subiti a seguito dell’infortunio avvenuto mentre stava transitando lungo via XXXX ponendo a base della sua azione la mancata custodia dell’ambiente ex art. 2051 c.c. e l’insidia ex art. 2043 c.c. Si deve, quindi, procedere a verificare se nei fatti possa ritenersi integrata la fattispecie…

201002.01
0

Danni da caduta e carenza probatoria sulle cause.

Omissis”…La Sig.ra xxx non ha fornito prova rigorosa della responsabilità del xxx, dalla quale pretende di far discendere anche la responsabilità ex art. 2051 e 2043 nella causazione dell’infortunio occorsole. Deve rilevarsi che dei due testi introdotti, l’uno (xxx) ha riferito di aver assistito al sinistro e di aver visto cadere l’attrice davanti a se…

200912.28
0

Danno subìto dall’alunno. Profili di responsabilità dei soggetti coinvolti. Insegnante, Comune, Regione, Ministero.

Omissis….”La domanda proposta nei confronti della Direzione Didattica della Sez.III della Scuola Materna Comunale xxxx e dell’Ufficio Scuola della xxxx Circoscrizione del Comune di xxxx, rimasti contumaci, è inammissibile in quanto proposta nei confronti di uffici pubblici inseriti nell’ambito della organizzazione dell’ente locale (Comune di xxxx) e dunque privi di autonoma soggettività giuridica e di…

200912.14
0

La responsabilità contrattuale della casa di cura per danni al paziente ascrivibili a fatto colposo del personale medico

Omissis”…Venendo all’esame della posizione della Casa di cura va osservato che non può condividersi l’assunto secondo cui la stessa potrebbe essere chiamata a rispondere soltanto per l’inadempimento del contratto di “ricovero” (e dunque in relazione esclusivamente alla erogazionedei servizi di natura alberghiera ed alla efficienza e funzionalità dei locali, delle strutture e delle apparecchiature sanitarie…

200912.07
0

Responsabilità professionale del notaio. Decorrenza del termine prescrizionale ex artt. 2946 c.c. e 2935 c.c.

Omissis….”gli attori, nel presente giudizio, hanno, quindi, chiesto dichiararsi la responsabilità professionale del notaio per mancata tempestiva annotazione del fondo patrimoniale innanzi a lui costituito. Tanto premesso rileva il Giudicante che l’eccezione di prescrizione sollevata dal convenuto è fondata. Infatti ai sensi e per gli effetti dell’art. 34 bis disp. att. c.c. il notaio avrebbe…

200811.26
0

Mancata informativa all’acquirente su possibili interventi di altri creditori nella procedura espropriativa sull’immobile oggetto della compravendita

Omissis”… L’attore invoca una responsabilità professionale del notaio perchè, a suo avviso, xxx non l’avrebbe informato dell’esistenza di altri creditori che erano intervenuti nella procedura esecutiva iniziata con il richiamato pignoramento immobiliare. La convenuta avrebbe provveduto solo a ritirare la somma di € 59.392,54 consegnatale dallo xxx per estinguere il mutuo precedentemente acceso dai venditori…